vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

92475 - LEGGI FISICHE E MODELLI MATEMATICI A SUPPORTO DELLA MECCANICA

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Acquisizione di fondamenti su tecniche di misura di grandezze meccaniche e su metodi analitici di interpolazione ed interpretazione di dati sperimentali.

Programma/Contenuti

Questo Seminario verterà inizialmente su tematiche della Meccanica Sperimentale, che si fondano su leggi fisiche, quali quelle dell’elettrotecnica e dell'ottica. Successivamente, si focalizzerà sulla modellistica, ossia sull'impiego di opportuni modelli analitici, per interpretare ed interpolare dati sperimentali.

In particolare, nella prima parte, si farà riferimento alla teoria di base ed alle molteplici applicazioni industriali e di ricerca dell’estensimetria elettrica e della fotoelasticità.

Nella seconda parte si approfondiranno gli aspetti legati alla necessità di sviluppare modelli matematici, lineari o non lineari, deterministici o eventualmente stocastici, che permettano di interpretare distribuzioni di dati sperimentali. Tali modelli consentono di ottenere, tramite l’interpolazione dei dati sperimentali e talora, ove possibile, attraverso l’estrapolazione da questi, formulazioni analitiche di carattere generale, estendibili a molti casi applicativi. In tale fase si farà particolare riferimento alla caratterizzazione statica ed a fatica (carichi variabili per elevato e basso numero di cicli) dei materiali.

Testi/Bibliografia

Verrà fornita copia delle slide proiettate a lezione.

Metodi didattici

Lezioni con slide di PowerPoint.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Come stabilito dal Consiglio scientifico di Collegio, nella seduta del 24 Ottobre 2019 la prova di idoneità consisterà in un incontro (eventualmente collettivo) successivo alla fine del seminario. Durante tale incontro ogni studente dovrà presentare e difendere un approfondimento critico in relazione agli argomenti trattati sotto forma di una presentazione PowerPoint con un numero congruo di slide (almeno 4 per studente). La discussione dovrà permettere di enucleare chiaramente il contributo del singolo.

Strumenti a supporto della didattica

Proiettore ed eventualmente lavagna.

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Giorgio Olmi