vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

92471 - INSETTI ESOTICI INVASIVI IN UNO SCENARIO DI CAMBIAMENTI CLIMATICI

Anno Accademico 2019/2020

Conoscenze e abilità da conseguire

Al termine del seminario, gli studenti conosceranno le modalità di diffusione degli insetti da un areale all'altro, i meccanismi alla base dell'invasività di alcune specie (uno dei quali è il cambiamento climatico) e i conseguenti danni, con le loro ripercussioni in vari ambiti. Gli studenti conosceranno, inoltre, i metodi sostenibili di prevenzione e controllo degli insetti esotici e la struttura e l'attività delle organizzazioni intergovernative aventi, tra le loro finalità, anche quella di prevenire e arginare il fenomeno.

Programma/Contenuti

Lo spostamento di insetti da un Paese all’altro si verifica da secoli, ma è aumentato notevolmente a partire dalla scoperta dell’America e delle nuove rotte oceaniche verso l’Asia. Nei tempi attuali, la globalizzazione, che comporta un aumento esponenziale del movimento di merci e persone, sta determinando un forte incremento del fenomeno. I cambiamenti climatici possono, inoltre, favorire la stabilizzazione delle specie esotiche nei nuovi ambienti, contribuendo ad ampliarne l’ areale di distribuzione.

Nel corso del seminario, verranno trattati i meccanismi di diffusione degli insetti da un areale all’altro e le cause che portano certe specie esotiche a naturalizzarsi nel Paese di introduzione, diventando, in alcuni casi (come in quello, emblematico, della cimice asiatica Halyomorpha halys), invasive. Si sottolineeranno i pericoli che gli insetti invasivi comportano, per l’agricoltura, l’ambiente e, in qualche caso (se si tratta si specie di interesse medico-veterinario) per la salute dell’uomo e degli animali domestici. Verranno infine illustrate le possibilità di arginare il fenomeno in modo sostenibile, anche attraverso la lotta biologica, sottolineando il ruolo fondamentale di organizzazioni intergovernative, come l’European and Mediterranean Plant Protection Organization (EPPO) e l'International Plant Protection Convention (IPPC) che hanno, tra i loro compiti, quello di individuare strategie condivise di controllo delle specie invasive.


Testi/Bibliografia

Le slide delle lezioni verranno rese disponibili attraverso la piattaforma IOL.

Sarà fondamentale la consultazione dei siti web di EPPO https://www.eppo.int/  e IPPC https://www.ippc.int/en/

Pubblicazioni scientifiche di supporto verranno suggerite nel corso del seminario, anche sulla base degli interessi degli studenti

 

Metodi didattici

Lezioni frontali con uso di slide, consultazione di siti web e discussione di casi studio insieme agli studenti, presentazione di materiale entomologico.

Modalità di verifica dell'apprendimento

Approfondimento di un argomento, affrontato durante il seminario, a scelta dello studente e concordato con la docente. La verifica avverrà mediante colloquio orale. In ottemperanza a quanto approvato dal Consiglio Scientifico del Collegio Superiore sulle modalità di verifica di apprendimento dei seminari, gli studenti dovranno produrre un componimento scritto di circa 1000 parole sull’argomento prescelto (o in alternativa 4 slide). Il componimento (modalità preferibile) o le slide potranno essere consegnati alla docente in sede di colloquio.


Strumenti a supporto della didattica

Videoproiettore, computer, materiale entomologico, pubblicazioni scientifiche

Orario di ricevimento

Consulta il sito web di Maria Luisa Dindo