vai al contenuto della pagina vai al menu di navigazione
 

I (nuovi) mostri. Storia e antropologia delle narrazioni teratologiche pre e post moderne

Relatore Antonella Sciancalepore, alumna

Le narrazioni riguardanti figure mostruose sono molto più che leggende o pop culture: esse costituiscono il luogo preferenziale in cui una comunità umana accetta di affrontare gli aspetti critici della propria società, il suo rapporto con il diverso, con lo straniero, con la morte, ma anche le contraddizioni della cultura dominante. Indagare i mostri premoderni e postmoderni, dunque, significa prima di tutto effettuare un’indagine nel grande rimosso di due complessi culturali, ideologici e sociali assai lontani, ma accomunati da un immaginario inaspettatamente simile. Nel corso delle quattro lezioni di questo seminario impareremo a guardare oltre una visione elitaristica della cultura per indagare, con i mezzi della critica letteraria e della storia culturale, prodotti di letteratura popolare contemporanea e medievale incentrati sui mostri. L’obiettivo sarà quello di scoprire le strategie espressive attraverso cui il mostruoso viene usato per dare corpo e disinnescare paure universali e inquietudini sociali e politiche di ciascun’epoca.

Programma

 

  1. Antropofagia e zombies: l’invasione
  2. Metamorfosi, o il diverso tra noi
  3. Corpi misti di altri mondi
  4. Non morti, draghi e creature dall’Aldilà

Il seminario è rivolto ai collegiali di entrambe le aree disciplinari.

Calendario delle lezioni

Mercoledì 2 dicembre - 18:00-20:00
Mercoledì 9 dicembre - 18:00-20:00
Lunedì 14 dicembre - 18:00-20:00
Mercoledì 16 dicembre - 18:00-20:00